Formazione trasparente. La ricetta della Toscana

intervista di Pasquale Terracciano a Emmanuele Bobbio

Molto del successo delle politiche di contrasto alla disoccupazione previste nel Jobs Act dipende dalla capacità di rendere più efficiente la formazione. Nelle ultime ore il ministro Poletti ha effettivamente indicato di voler riportare a livello nazionale la competenza delle formazione (come già traspariva dall’articolo 2 della legge delega). Ne abbiamo parlato con Emanuele Bobbio, Assessore all’Istruzione e alla Formazione della Toscana, nonché coordinatore per la formazione degli assessori regionali italiane, per capire cosa si sta facendo in Toscana e quale il suo giudizio sulla volontà del governo di riportare a livello nazionale la formazione. Si tratta di un settore in cui la Regione ha investito, dal 2007, 500 milioni di euro, di cui l’80% coperto da fondi europei, che conta più di 600 enti accreditati e che sconta dispersione e mancanza di coordinamento. Lo troviamo nel suo ufficio, di ritorno da una visita a una scuola nel pistoiese, impegnato a discutere  i trend toscani sul fronte della formazione professionale.   Continua a leggere