L’attrazione per l’Occidente

di Tommaso Codignola

Al cospetto delle numerose crisi internazionali in atto, i governi occidentali sembrano non avere o non voler dare una lettura del fenomeno di più ampio respiro. Eppure il significato della crisi ucraina, dei recenti disordini a Hong Kong e della crisi siriano-irakena è evidentemente unitario: il timore da parte dei poteri autoritari o addirittura fondamentalisti di quelle aree del mondo della forza d’attrazione esercitata sulle società civili locali dal modello liberal-democratico. Continua a leggere